Eventi autunnali 2018

I vantaggi della diversificazione. Perché ripartire i rischi offre benefici alla maggior parte degli operatori di mercato e perché il motivo è probabilmente diverso da quello che immaginate.

27. novembre 2018 presso l'Abbazia di Novacella, Sala S. Agostino.

28. novembre 2018 presso Quellenhof Luxury Resort in Passirio

Relatore: Prof. Alex Weissensteiner

Articolo

Il 27 e il 28 novembre, nella cornice dell’Abbazia di Novacella presso Bressanone e al Quellenhof Luxury Resort in Val Passiria, si è svolta la seconda edizione degli Eventi autunnali di Raiffeisen InvestmentClub. L’economista Alex Weissensteiner, docente alla Libera Università di Bolzano, ha approfondito l’importanza della diversificazione degli investimenti. 

Docente di Finanza quantitativa alla Libera Università di Bolzano, Alex Weissensteiner ricopre il ruolo di vice decano per la ricerca e di direttore del corso di laurea Economia e Management, oltre a essere un riconosciuto esperto nel settore degli investimenti.Come recita un vecchio adagio di mercato, non si dovrebbe mai puntare tutto su un cavallo solo e, per esemplificare tale concetto, Weissensteiner ha esordito illustrando gli esiti di uno studio scientifico condotto in Arizona (Bessembinder 2018, Arizona State University), che ha analizzato una serie di dati raccolti dal 1926 ad oggi. 

“La diversificazione, oggi, è più importante che mai” 

Il suo suggerimento non lascia alcun dubbio: “La diversificazione, oggi, è più importante che mai.” Dalla ricerca citata emerge in maniera chiara come la maggior parte delle azioni, nel lungo periodo, faccia registrare un andamento decisamente meno soddisfacente rispetto al mercato complessivo (indice ampio). “Considerate nel loro insieme, le azioni fanno meglio dei titoli di Stato a breve scadenza ma, prese singolarmente, presentano performance analoghe nel 96% dei casi”, ha affermato l’economista Weissensteiner. Solo il 4% delle azioni, tra cui Apple, Microsoft e Intel, hanno un successo tale da far generare un significativo plusvalore, mentre gran parte delle azioni registra un andamento peggiore. “Se non si riescono a isolare i pochi titoli di successo, allora le strategie di selezione delle singole azioni non portano ai risultati auspicati”, ha proseguito Weissensteiner. 

L’esperto ha quindi consigliato ai membri di Raiffeisen InvestmentClub un’ampia diversificazione dei propri investimenti, il mantenimento di orizzonti temporali molto estesi e il tempestivo ricorso a una forma di previdenza privata: quest’ultima questione sta particolarmente a cuore all’economista, che ha rivolto la sua attenzione ai giovani che si affacciano sul mondo del lavoro. 

Raiffeisen InvestmentClub propone agli oltre 6.000 soci l’opportunità di acquisire solide conoscenze di base sul tema del denaro, degli investimenti e delle informazioni di mercato aggiornate, organizzando regolarmente eventi dedicati con relatori rinomati in località particolari e presso interessanti aziende dell’Alto Adige.